Pubblicità



 

 

 

 

Divagazioni, notizie e commenti sulla corsa. In tempo reale, ma senza furia.

La maratona più assurda del mondo

Nove ore, un minuto e 47 secondi: tanto sono serviti ad Inge Hack e Lorenzo Sanzone per concludere l'estenuante "Maratona più assurda del mondo" che consisteva nel girare per 4947 volte attorno ad un tavolo da ping pong e coprire la canonica distanza dei 42 chilometri e 195 metri. La partenza è stata data alle 17,20 di mercoledì 1 settembre 2010 ai Giardini Iblei di Ragusa Ibla, e questa insolita maratona rientrava in un progetto di solidarietà a favore del Centro Risvegli Ibleo. Dei tre ardimentosi che si son presentati al via di questa particolare gara, solo due alla fine sono riusciti a portarla a termine: Enzo Taranto di Vittoria è stato costretto al ritiro da sopravvenuti problemi alle ginocchia, dopo appena 870 giri di corsa e quasi otto chilometri di percorrenza. La difficoltà oggettiva della "Maratona più assurda del mondo" era proprio questa: riuscire a completare senza danni lo sforzo, visto che di ritmi gara, proiezioni, frequenza cardiaca e affini, proprio non si doveva tener conto. Una specialità tutta a parte, con 19788 curve da superare. Ad ogni modo per la modicana-tedesca Inge Hack (Modipa) e l'acatese Lorenzo Sanzone (No al doping Ibla), si è trattato di una bella soddifazione: riuscire ad arrivare sino in fondo, ed iscrivere il proprio nome nell'albo d'oro dell'edizione zero di questa gara dall'alto coefficiente di difficoltà psicologica e muscolare. I concorrenti hanno fatto le loro infinite girate su una superficie in erba naturale che ha attenuato di molto i fastidi muscolari, e buona è stata l'affluenza di pubblico che ha accolto positivamente questo abbinamento tra sport estremo e messaggio solidale.


Pagina precedente | Pagina successiva


Corse strane nel mondo | Intrigo podistico internazionale | Ogni tanto lasciami il cavallo
Dalla padella nella brace | Ciaspolada sulla sabbia | Tiro al podista? | Di corsa nel fango
Una corsa dell'altro mondo | In giacca e cravatta | La mezza muccatona irlandese
Brutalità podistiche | Trenta secondi di secessionismo | You can leave your hat on
Passerella competitiva per concorrenti sexy | Amazzoni in gara all'ippodromo
Una corsa in mutande | Chi va diritto non fallisce strada | La corsa virtuale è una realtà
Ristoro volante | Partecipare? Basta avere stomaco | Correre a quattro mani | Se scappi ti sposo
La corsa dei pastori | La corsa dei morti viventi | Vabbene che i podisti puzzano ma...
L'origine delle fiaccolate | Un podista con le palle | Più veloci delle renne
Niente premio agli infettati | Sudatina di luglio | Il trotto dell'asino dura poco
Il miglio infernale | La corsa che non c'è | Nelle botti piccole, il vino buono
Corsa alla Casa Bianca | Se vomiti corri di più

Maratone nel mondo | Tra moglie e marito non metter l'arrivo | Un arrivo in volata
Quattro gemelli per un record | La maratona della morte | La prima maratona extraterrestre
A tutta birra | Vinci la maratona senza passare dal via | Altro che keniani, attenti ai Masai!
Chi ha il pane non ha i denti | Una maratona sottoterra | Correva l'anno 1904
La maratona più assurda del mondo | Una maratona a 100 anni | Maratona digitale
Come rovinare la festa a tutti quanti | Un tappeto rosso lungo quarantadue chilometri | Abbasso il sudore
Posto di miele, corsa di fiele

Scarpantibus | Una scarpa per andare veloci | Mi abbullono le scarpe e son pronto
Caspita, bastava pensarci! | Rosse di sera bel crono si spera | Una scarpa per il Rambo in tutti noi
Per chi sgomma alla partenza | La scarpa di Mazinga | Il Prometeo podista | A volte ritornano...
I samurai della maratona | Calzature a cinque dita | Tacati ti i to tacc | Scarpa o videogioco?
Tale madre, tale figlia | Correndo sui rifiuti | Dalle scarpe alle ciabatte il passo è breve
Così non vale | Il riso abbonda nelle scarpe dei podisti | Pane, burro e... scarpe da corsa
Una scarpa con lo scolo | Pensa francescano, corri vegetariano | Scarpe ad arte
Una scarpa tira l'altra | Ottime anche per i percorsi circolari | Calzature gettonate
Colla, forbici e tanta pazienza | Nike alla conquista del mondo? | Circuiti podistici
Da corsa e da passeggio | La scarpa col GPS | Ora sto camminando, ora no
Per chi si sente le gambe di legno | Arcobaleno e corri sereno | Scarpe stellari
Scarpe da pole position | Sicuri nel fango | Le scarpe in tasca | Just eat it
Scarpe-canotto | Per correre in Terrasanta | Calzature marziane | Scarpe protozoiche
Abbasso le stringhe! | La retta via illumina | Le scarpe dell'Uomo Invisibile
Scarpe esclusive contro il cancro | Paghi due, prendi tre | Scarpe viventi
Con i piedi fra le nuvole | L'esperienza insegna | Suola autolivellante | Mai più piedi freddi
Scarpe da Formula 1 | Le scarpe di Robocop | Adidas Serbelloni Mazzanti Viendalmare
Guarda come ti sbriciolo l'asfalto | Cerottoni plantari | La suola in 3D | Le scarpe per la scatola
Tomaia avvolgente | Le scarpe le lego col Lego

Curiosità | Ma chi te lo fa fare? | E c'è chi invece si allena | Adesso corrono anche i robot
Andare con i piedi di piombo, anzi di rame | L'importanza di una corretta alimentazione
Mostruosi podisti dell'antichità | Limoni atletici per ristori podistici | Radiatore a paraffina
L'automobile del podista | Traguardo galeotto | I podisti del Barone
C'era una volta il West | Gli incredibili uomini struzzo | Un mosaico podistico
Gioielli al caldo | Oggi faccio correre il Mini-Me | Senza pudore alcuno
Dio manda il freddo secondo i panni | Podismo nel 2020 | Correre con la dinamo
Tutti validi motivi | Podisti sul trono | Striscione assicurato | Il tappeto mobile mobile
Finché il tappeto va... | Sbuffa che si carica | Bicicletta podistica | Allenatore a motore
Poi però ti tocca spingerlo | Troppo intelligente? | Mai più sbagli di percorso | Suolette 3D
Corsi, vidi, vici | Donne, rincorrete quei podisti | Per correre sull'acqua
Meno fatica con gli esopolpacci | Galoppa più veloce, mamma! | Pilota automatico
Oggi corro con l'ufo | L'accoltellenamento | Il richiamo del traguardo
Occhio a non scivolare | Pubblicato di corsa



Since September 1976 - © Aerostato, Seattle - All Rights Reserved.